Anna SAGLIOCCO GUARINO
Napoli, 01/09/1945

Anna Sagliocco Guarino Aracne editrice

Anna Sagliocco Guarino ottiene borsa di studio presso il seminario di Filologia romanza presso l’Università degli Studi di Napoli “L’Orientale” che sancisce nei primi anni ’70 il suo interesse per la letteratura. La pubblicazione del saggio La visita e il tema dell’esistenza ai margini, Liguori Editore, maggio 1972, rivela un’aspirazione a riconoscere gesti quotidiani e fatti minimi dell’esperienza umana da cui, spesso, scaturiscono scelte di vita. Rivolge l’attenzione al mondo della scuola con l’insegnamento della lingua francese che le permette un’immissione più diretta nella realtà della periferia napoletana. Trascorsi decenni nel ruolo di appartenenza, si saldano, via via, i legami con gli allievi, le famiglie, i professori, facendo anche ricorso ad attività teatrali per offrire più proficue opportunità di comprensione e uso della lingua straniera. Il 2011 segna il traguardo del servizio, ma non la cessazione dell’attività di docente alla S.M.S “T. Minniti”. L’esperienza didattica pregressa nei luoghi simbolo del disagio sociale (Giugliano, Afragola, Acerra, Scampia, Rione Traiano) offre lo spunto per promuovere un premio finalizzato all’ampliamento dell’offerta formativa. Su sua iniziativa viene, quindi, istituito il premio letterario “Dall’Alba al Tramonto” (oggi all’8a edizione) che attribuisce una borsa di studio al miglior tema sulle problematiche giovanili più attuali e sui fenomeni più complessi del nostro tempo.
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto